Accesso Agriturismo
Agriturismo, Agriturismo Umbria, Agriturismo Toscana Agriturismo Toscana
Sei un Agriturismo?
Entra nel libro degli Agriturismo
Pubblicità Agriturismo  
   



Molise

Percorso Navigazione
Agriturismo Scopri l'ItaliaMoliseArtigianato nella Regione Molise

Artigianato nella regione Molise

Molise è stata ed è terra di artisti. "Prodotti eccellenti dà l'artigianato", scrive Francesco Jovine "sarti, falegnami, fabbri emigrati nelle grandi città dell'Italia e di America, hanno dato prova mirabile della loro valentia".

Nonostante l'era dello sviluppo tecnologico, le antiche arti molisane continuano oggi a vivere nelle piccole botteghe e a reggere la concorrenza dei grossi punti vendita.

Una delle espressioni tipiche dell'artigianato molisano è la lavorazione del ferro battuto, sopravvissuto, sia pure sporadicamente, nelle due provincie molisane (Campobasso e Isernia). Oggi è ancora possibile, infatti, trovare botteghe di mastri ferrai ad Agnone, e più in generale nell'Alto Molise, e ancora a Campobasso e Frosolone. Qualcos'altro sopravvive a Larino, Termoli, Guglionesi, Ururi, S.Croce di Magliano, Montenero di Bisaccia e Casacalenda. La lavorazione del ferro battuto richiede una grande abilità perché consiste nel dosare attentamente la battuta della mazza e del martello sull'incudine e a trasformare un pezzo di ferro in un "merletto" che riproduce oggetti più disparati quali rose, portachiavi, portavasi, animali e quant'altro nasce dalla fantasia dell'artigiano. Si spera che questa antica lavorazione non venga completamente sostituita dagli attuali metodi di produzione che richiedono oggi la fiamma ossidrica e le lamine di ferro.

Anche la lavorazione artigianale del legno deve fare i conti con la progressiva affermazione dell'industria, soprattutto nella produzione degli infissi e dei mobili d'arredo. Nonostante ciò, botteghe di falegnami sono ancora sparse un po' ovunque sull'intero territorio molisano. Tra le produzioni artigianali del legno, quelle che ancora oggi non sembrano risentano dell'avvento dell'industria sono rappresentate dall'oggettistica in genere, giocattoli, strumenti musicali, oggetti di arredamento, intarsi fatti a mano utilizzando essenze lignee diverse ed assemblate.

Un posto di rilievo nell'artigianato molisano è occupato dalle campane di Agnone, così come ci conferma Francesco Jovine: "I fonditori di campane e i ramai di Agnone hanno fama mondiale, come...". L'arte di fondere il bronzo è infatti un'arte forse tra le più antiche. Secondo alcune fonti risale almeno al III sec. a.c.. La fonderia Marinelli, ormai secolare, è l'unica fabbrica rimasta ad Agnone e vanta numerose campane dirette in ogni angolo del mondo, che ricordano momenti importanti della nostra storia. "..come i coltellinai di Frosolone e di Campobasso". E difatti la lavorazione artigianale dell'acciaio nel Molise vanta una storia plurisecolare, a partire dal XV sec,. quando era finalizzata quasi esclusivamente alla costruzione delle armi. Nel 1750 però, Carlo III Re di Napoli, con un editto, ne vietò la fabbricazione. Gli artigiani furono pertanto costretti a convertire la produzione. Molti di essi scelsero la strada della coltelleria domestica, dando vita all'era dell'acciaio traforato. Restano oggi nel Molise pochissime botteghe che producono acciaio traforato con la lavorazione tradizionale mentre a Frosolone sono famosi i coltellinai la cui produzione è incentrata su coltelli e forbici di tutte le dimensioni.

Al pari delle altre è arte antica anche la lavorazione dei metalli come il rame, il bronzo, l'oro. Oggi purtroppo intere categorie di artigiani sono completamente scomparse e i pochi rimasti si sono adeguati alle esigenze del mercato che richiede oggetti decorativi ed ornamentali.

Anche la produzione di oggetti in pietra si è ridotta e attualmente sono pochi gli artigiani che si cimentano ancora in questa arte. Eppure il patrimonio accumulato negli anni passati è notevole come le pavimentazioni e le mura di Petrella Tifernina, le scalinate di Trivento, le pietre antiche di Altilia che resteranno scolpite per sempre. Il tempo le invecchierà ma la storia non verrà mai cancellata.

E' ancora viva invece l'arte del tombolo, soprattutto a Isernia dove fu introdotta , secondo fonti storiche, da alcune suore spagnole intorno al 1400. La particolarissima lavorazione del tombolo è sopravvissuta fino ad oggi grazie alle donne isernine di ogni fascia sociale e di età che producono splendide creazioni con semplici strumenti: un cuscino a forma cilindrica e i cosiddetti "fuselli", bastoncini di legno con una incavatura apposita dove arrotolare il filo. "Sul tombolo il merletto fiorisce per una specie di sortilegio, per questo moto musicale aereo delle dita e il sorriso savio delle bocche mute" Quasi in tutte le abitazioni isernine si conservano gelosamente asciugamani, tovaglie, lenzuola, copriletti, centritavola, coprivassoi, quadri, bomboniere, tende, scialli e quant'altro. E' un'arte nobile che non si insegna in nessuna scuola ma che si tramanda di generazione in generazione.

Ancora più remote sono, in Molise, le origini della lavorazione della ceramica. Risale infatti addirittura al medioevo il primo nome di ceramista molisano ma bisogna arrivare al '300 per avere notizie più certe. L'arte di modellare la creta per produrre oggetti di ceramica, pur avendo origini così remote, viene tutt'oggi praticata in diverse località della regione, soprattutto a Campobasso dove la tradizione risale al XV secolo, quando in città era tutto un fiorire di botteghe di vasai.

Tra le arti antichissime molisane primeggia anche quello della zampogna, lo strumento musicale che ha accompagnato nel corso dei secoli il peregrinare degli abitanti dell'Alto Molise. La sua patria è Scapoli dove vivono tutt'oggi numerosi artigiani, costruttori e suonatori di zampogne che custodiscono gelosamente nelle proprie botteghe gli stessi segreti di costruzione.

Il Molise dunque, conserva ancora tutto il fascino e il calore della tradizione. E se l'artigianato molisano continua a sopravvivere questo è dovuto grazie all'ineguagliabile bellezza dei prodotti ricchi di storia perchè realizzati a mano, uno alla volta, con amore e con passione, a dispetto del prodotto industriale anonimo, freddo e spesso addirittura brutto.


I Fabbri nella Regione Molise
Scopri la lavorazione artistica del ferro battuto nella regione Molise.
I Falegnami nella Regione Molise
Scopri una tradizione artigianale antica nella regione Molise: la lavorazione del legno.
I Fondatori di Campane nella Regione Molise
Scopri un'espressione artigianale antica nella regione Molise: l'arte di fondere le campane.
La Lavorazione dell'Acciaio nella Regione Molise
Scopri la storia della lavorazione artigianale dell'acciaio nella regione Molise.
I Ramai della Regione Molise
Scopri una tradizione millenaria della regione Molise: la lavorazione del rame.
Gli Scalpellini della Regione Molise
Scopri le testimonianze dell’artigianato della pietra nella regione Molise.
Il Tombolo nella Regione Molise
Scopri la storia della lavorazione del merletto a tombolo nella regione Molise.
I Vasai della Regione Molise
Scopri l'arte di modellare la creta nella regione Molise.
La Zampogna nella Regione Molise
Scopri gli usi antichissimi della regione Molise: l'artigianato della zampogna.

Migliori agriturismi - Vai alla top del libro degli agriturismi

   
Area Riservata del tuo agriturismo